Aethina tumida news 2017

19 gli esemplari adulti di Aethina tumida trovati il 7 Dicembre 2016 nel Comune di Varapodio (RC) all’interno di uno sciame naturale. Nel mese di Novembre, piu’ a nord sono stati trovati altri 5 apiari infestati dal coleottero a Grimaldi e Malito due comuni di Cosenza(RC). Lo scorso anno abbiamo contato circa 5000 arnie distrutte dal provvedimento del Ministero della Salute e del MiPAF. Ricordiamo che il ”provvedimento del rogo” prevede che se viene trovato anche un solo esemplare di questo coleottero nella singola arnia di un apicoltore, tutto il suo apiario deve essere sigillato e distrutto, ovviamente sarà in seguito indennizzato per il costo dell’arnia, ma ovviamente nulla in confronto alla mancata produzione. In ogni caso questo provvedimento si estenderà fino al 31 Marzo 2017 salvo eventuali proroghe.  Condividete e se avete informazioni piu’ recenti contattateci con un messaggio privato. Grazie (per seguirci iscrivetevi al gruppo Apicoltura Etica su Facebook cliccando qui)

Per approfondire potete visionare anche il riassunto della situazione epidemiologica visitando: http://www.izsvenezie.it/aethina-tumida-in-italia/ dove troverete i provvedimenti presi, le mappe e le tabelle di espansione del coleottero e la delimitazione della zona di contenimento

per restare aggiornato su Aethina tumida iscriviti alla nostra newsletter cliccando il pulsante ISCRIVITI nella colonna qui accanto.

Grazie e buona navigazione!

Aethina tumida continua ad espandersi! E’ allarme tra gli apicoltori calabresi

Aethina tumida, il piccolo coleottero degli alveari
Aethina tumida, il piccolo coleottero degli alveari

Altri cinque focolai in soli due giorni, nei comuni di OPPIDO MAMERTINA, RIZZICONI e VARAPODIO in provincia di Reggio Calabria. Qui sono stati ritrovati soli esemplari adulti.

Siamo ad un totale di 9 focolai in meno di un mese, il primo ritrovamento del 2015 è stato il 16/09/2015 a FIGURELLE DI SAN MARTINO nel comune di TAURIANOVA.

Per maggiori informazioni consulta il sito http://www.izsvenezie.it/aethina-tumida-in-italia/

Sempre convinti di radicarlo bruciando arnie e api?

Qualcuno è al corrente di quanti alveari sono stati bruciati? Lo scorso anno eravamo rimasti a 3.600… Poi fortunatamente le continue piogge invernali hanno fermato la mattanza, dobbiamo rifare la danza della pioggia?

Seguiteci e commentate

Saluti,

Emanuele Longo

La risposta del TAR, per le api si riaccende la speranza!

aaa

Sembra che il Ministero della Salute abbia agito in deroga alla legge DPR 320, quindi illegittimamente.

Clicca qui per leggere la risposta del Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria 

(Per motivi di privacy alcuni nomi sono stati oscurati)

PER VEDERE TUTTI I MIEI ARTICOLI DEDICATI AD AETHINA TUMIDA CLICCA QUI

NewBees- La nuova generazione di Api

Greenpeace presenta il corto di animazione “Robobees”, ambientato in un futuro non troppo lontano, nel quale le api sono ormai estinte. Quale sarà la risposta delle grandi aziende agrochimiche, secondo gli ideatori del corto? Produrranno delle api artificiali per impollinare i campi dai quali dipende la produzione alimentare.

NewBees — The future is already here: http://www.robobees.info If we carry on with chemically intensive agriculture model, it is quite possible that we may affect our pollinating insects to such a degree that we reach a global “pollination crisis”. This is the imaginary future we do not want. This future where bees and the biodiversity they help maintain, have finally fallen victim to chemically intensive industrial agriculture. So, here is the question: should we create a new world or save our own? Take action to save the bees and agriculture as part of Greenpeace’s international “Save The Bees” campaign. Sign the SaveTheBees petition today : http://po.st/SaveTheBees