Una petizione per tutelare noi e le nostre api

pest

Cari lettori, come avrete notato dal titolo ci stiamo movimentando con una petizione, stiamo raccogliendo firme per portare la questione al Ministero delle Politiche Agricole e alla Commissione Europea.

E’ ormai chiaro e scientificamente provato che l’esposizione ad alcuni pesticidi è associata a diverse forme di tumore, malattie neuro-degenerative e malattie neonatali. Numerosi dati suggeriscono inoltre che alcune di queste sostanze potrebbero danneggiare il sistema ormonale, il sistema immunitario e quello nervoso.

Il principale mezzo di esposizione è l’alimentazione ma gli agricoltori, le loro famiglie e le persone che vivono in aree rurali dove si pratica l’agricoltura intensiva, sono i più colpiti dall’uso di pesticidi.

Attualmente dalle normative vigenti, sono esplicitamente vietati solo i trattamenti in prossimità dei pozzi, mentre vi è un vuoto normativo per quanto riguarda i trattamenti in prossimità di abitazioni e giardini, eccetto sporadici regolamenti comunali che ovviamente valgono solo sul territorio del Comune che li ha emanati.

Come si evince anche dall’ultimo rapporto di Greenpeace, “Tossico come un pesticida”, i danni arrecati alla popolazione a causa di queste pericolose sostanze chimiche, sono gravissimi.

Basterebbe comunque anche solo considerare il noto Principio di precauzione, vigente nell’ordinamento in forza dell’articolo 174 del Trattato UE, secondo il quale, al fine di garantire la protezione di beni fondamentali, come la salute o
l’ambiente, è necessaria l’adozione o l’imposizione di determinate misure di cautela anche in situazioni di incertezza scientifica, nelle quali è ipotizzabile soltanto una situazione di rischio, e non è invece dimostrata,
allo stato delle attuali conoscenze scientifiche, la sicura o anche solo probabile evoluzione del rischio in pericolo.

La salute è un nostro diritto, sancito dalla Costituzione italiana…difendiamolo!

Iscrivetevi al nostro gruppo Facebook chiamato NO PESTICIDI per rimanere aggiornati su questo argomento

Clicca qui per firmare la petizione e condividi!

Se potete aiutarci in qualche altro modo scriveteci un commento, accettiamo suggerimenti!

Buona navigazione e buona api-cultura a tutti!

Annunci

FIRMA LA PETIZIONE CONTRO LA VESPA VELUTINA CHE MINACCIA LE API

V.VELUTINA

Parlamento italiano: Provvedimenti urgenti contro la Vespa Velutina, minaccia per le api

Perché è importante

La Vespa velutina è un imenottero originario del sud-est asiatico introdotto accidentalmente in Francia nel 2004. Sviluppatasi rapidamente tanto da mettere in ginocchio l’apicoltura francese e suoi apicoltori è arrivata anche in Italia; dalla Liguria e dal Piemonte si sta rapidamente diffondendo nel nostro territorio trasportata passivamente anche nei tir. E’ specializzata nella cattura delle api le quali non hanno alcuna difesa contro questa terribile vespa che porta le famiglie delle api al collasso. Le api sono animali importantissimi, i due terzi del cibo che quotidianamente consumiamo, direttamente o indirettamente, dipende dalle api e dal loro importantissimo lavoro di impollinazione. Dobbiamo salvare le api perché vuol dire salvare anche noi stessi!
Il parlamento deve prendere i provvedimenti più opportuni e idonei per salvaguardare le api. La Vespa Velutina inoltre è molto aggressiva e rappresenta una minaccia seria e attuale anche per l’uomo stesso. Per saperne di più clicca qui!

SERVE IL TUO AIUTO, FIRMA LA PETIZIONE clicca qui!

CONDIVIDILA E CONTRIBUISCI A DIFFONDERE PER ARRIVARE ALL’OBBIETTIVO!

Iscrivetevi al blog e/o al gruppo facebook per non perdere l’avviso della prossima petizione!