Lotta biomeccanica alla Varroa Destructor- Parte 2 di 2

Ciao a tutti,

come promesso, ho fatto una guida illustrata su come costruire ed usare il telaino trappola Campero.

Se trovate qualche errore comunicatemelo e lo correggerò immediatamente, idem se ci sono problemi di incomprensione.

Per costruirlo prendete un telaino standard e sotto la stecca superiore inserite e fissate con dei chiodi una stecca di legno d’abete della stessa larghezza alta circa 8 cm nella parte dove le api metterebbero il miele, proprio per non fargli fare un lavoro inutile, perché i favi andranno in seguito distrutti.

trap1

dividete zona vuota rimanente in tre settori, se riuscite di larghezza uguale, con due asticelle di legno di 2 cm circa e inchiodateli o spillateli

trap2

in seguito create due ”tappi” di legno grandi quanto i settori del telaino trappola, se avete diviso bene saranno di uguale misura. In entrambi i casi l’efficacia non cambia. Le misure sono indicative.

trap3

Se non ci riuscite potete acquistarli online da rivenditori di attrezzature apistiche.

Ora ecco la guida per l’utilizzo…

t3-page-0

L’ho convertita in un immagine in modo che potrete salvarla sul vostro pc ed eventualmente stamparla, così potrete portarla con voi in apiario. Cliccate sull’immagine con il tasto destro del mouse, poi su ”salva immagine con nome” oppure su ”stampa…”

Buon lavoro a tutti!

Emanuele

Lotta biomeccanica alla Varroa Destructor- Parte 1 di 2

Sono tre anni ormai che pratico apicoltura biologica utilizzando attrezzature non inquinanti e un particolare trattamento che non prevede l’utilizzo di alcun farmaco per il controllo della Varroa.
Per questo ho deciso di condividere la mia esperienza e di rispondere ad eventuali domande, in quanto in giro per il web c’è un po di confusione sull’argomento.
Sicuramente è un trattamento che richiede molta pazienza e tempo quindi non adatto ad aziende con numerose arnie. E’ un metodo che va bene per chi ama l’apicoltura perché permette di capire il comportamento delle api e di passare più tempo con loro.
I professionisti lo conoscono bene e lo evitano, sto parlando del famoso Telaino Indicatore Trappola a 3 settori (da qui TIT3) di Campero.
Per chi volesse seguire questa via biologica, vi lascio alcune mie note personali, su pregi e difetti.
Tra i pregi c’è il fatto che:
1. questo trattamento non crea resistività alcuna nell’acaro Varroa Destructor quindi può essere usato ogni anno
2. elimina i fuchi i quali consumano miele,
3. è uno spazio per i fuchi ed riduce notevolmente le costruzioni di celle da fuco in altri telai da nido,
4. in inverno il telaino T3 può essere richiuso con i suoi ‘tappi’ ed usato come diaframma,
5. basta estrarre il telaino T3 dall’arnia per capire se la famiglia è orfana, nel caso lo fosse le api non costruiscono favi,
6. economico, il telaino T3 può essere auto-costruito o acquistato online e la spesa è per sempre,
7. siamo ad ottobre e nelle mie arnie c’è una sindrome da sovrappopolamento di api nonostante abbia eseguito anche la sciamatura artificiale a febbraio,

8. nessun blocco di covata,
9. nel tempo le famiglie diventano più mansuete
10. a volte si recupera un po di cera d’api, se la regina non depone sui favi
11. disincentiva la sciamatura, in quanto ogni settimana si fornisce spazio alle api dove sono libere di ”esprimersi” creando ciò che serve a loro
12. il miele è migliore, puro quindi può essere anche venduto ad un prezzo maggiorato,

13. indica quando mettere i melari
ora i negativi:

1.scegliere un giorno della settimana nel quale fare il trattamento perché questo viene ripetuto ogni settimana per una durata di tutto il periodo estivo. In un giorno si riescono a trattare anche 20 arnie ma se non ci si riesce si può farne dieci e poi dieci il giorno successivo.

2. effettuandolo nei periodi di produzione devono essere rimossi i melari per effettuare il trattamento

Durata media per il trattamento di dieci con arnie 2 melari 4 ore a settimana.

Presto scriverò le indicazioni per effettuare il trattamento con il TIT3 Campero e i dati per l’eventuale auto-costruzione del telaino